B2B sui Social: cosa fare?

Sulle piattaforme social più utilizzate navigano milioni di potenziali fruitori di servizi, la maggior parte dei quali sono consumatori. È quindi più difficile per chi fa B2B sfruttare i social media per generare nuove opportunità di vendita? Assolutamente no.



No, non stiamo per fare la semplice e ormai inflazionata affermazione: "Su Facebook e Instagram c'è gente che cazzeggia, su Linkedin i titolari d'azienda".


Questa cosa potrebbe anche essere vera... ma non tiene conto di tantissime modalità di impostazione delle campagne che i rispettivi programmi di advertising delle sopracitate piattaforme offrono.


L'analisi si sposta su una questione diversa: se faccio B2B come faccio a raggiungere il mio pubblico?


Ricordiamoci sempre che, a prescindere dalla natura B2B o B2C del proprio business certi principi non cambiano e li abbiamo riassunti in due domande da porsi prima di affrontare la strategia di social media marketing:


Chi è il mio cliente medio?


Perchè mi sceglie?


Rispondere a queste domande traccia un prospect già piuttosto definito della lead da andare a cercare, di conseguenza fa orientare il piano su una piattaforma piuttosto che su un'altra, a seconda del tipo di contenuti che il prospect target è abituato a vedere nella sua piattaforma "preferita".


Facciamo un paio di esempi.


Azienda 1: azienda che offre corsi di formazione qualificata ad altre aziende;

Cliente medio: PMI;

Perchè viene scelta: alto livello di preparazione dei docenti;


Azienda 2: venditore di macchinari industriali per la pulizia;

Cliente medio: Piccoli imprenditori, commercianti, artigiani;

Perchè viene scelta: prezzi vantaggiosi;


L'approccio al piano marketing per l'Azienda 1 deve tener conto del cliente medio (in questo caso le PMI) e i suoi servizi devono arrivare a chi gestisce il personale di una PMI. La scrematura più efficace, partendo dal ruolo, la si può impostare su una piattaforma come Linkedin.


L'Azienda 2 viene invece scelta per i prezzi concorrenziali. Al primo posto quindi nelle priorità va l'enfatizzazione di tali prezzi, un tipo di contenuto che si sposa perfettamente con le dinamiche visive di esperienza utente di Facebook e Instagram.


È quindi ora più semplice intuire come, partendo dal definire poche semplici caratteristiche, si possano impostare campagne di social media marketing efficaci anche per il B2B, scegliendo il tono e la piattaforma giusta.


Ogni categoria merceologica all'interno del B2B ha sue caratteristiche ben definite e in Netmind Social Agency studiamo il piano per sfruttarle al massimo tramite le dinamiche dei social più utilizzati dalle persone, siano esse da intendere come consumatori finali o professionisti che prendono decisioni.


Ecco quindi riassunte le nostre linee guida per affrontare un piano B2B sui social:


1. Concentrarsi sulle caratteristiche fondamentali delle aziende clienti finali

Sapere quali sono i clienti finali di un'azienda che opera nel B2B è piuttosto scontata come informazione sulla quale concentrarsi prima della stesura di un piano di social media marketing, più complesso e essenziale è invece individuare i fattori veramente fondamentali alla base degli accordi e delle chiusure di vendite B2B con i clienti finali.


2. Usare dinamiche B2C anche nel B2B

I programmi di advertising dei social nascono come piattaforme per connettere innanzitutto Persone singole come se fossero consumatori, e anche se molti di essi si sono evoluti verso dinamiche diverse, certi principi restano invariati. Si deve ricordare quindi di sfruttare questo fattore a vantaggio della promozione dei prodotti/servizi della propria azienda B2B.


3. Fornire subito le informazioni essenziali

Anche per il B2B vale la regola della tanta concorrenza e quindi del poco tempo a disposizione prima di essere rimpiazzati. Per questo le campagne devono puntare ad una distribuzione chiara e riassuntiva delle informazioni necessarie a differenziarsi dai concorrenti.


Questa è la panoramica del nostro modo di gestire casistiche di questo tipo, per approfondire ulteriormente il nostro approccio al mondo B2B attraverso i social media siamo sempre disponibili per una consulenza gratuita.


info@netmindsocialagency.com